Chi siamo

logo obiettivo sardegna

Editore: studio abc snc via dei muratori, 6 – 09170 Oristano
Tel 0783 216041
Direttore responsabile: Ottaviano Di Cesare
Direttore editoriale: Bruno Atzori
Registrazione testata telematica Tribunale di Oristano Reg. n.2/2011
Registrazione periodico Trib. Or. n. 671/09 13/08/09

MEDIAKIT (pdf)

Un free magazine a 360°

L’Istituto di Cooperazione Economica Internazionale ha realizzato, con il contributo dell’Unione Europea, uno studio sul turismo visto attraverso la stampa specializzata. In tale studio la stampa turistica viene esplorata in quanto principale fonte di informazione consultata dal viaggiatore insieme al web e ai cataloghi degli operatori turistici, ma molto più di questi capace di configurarsi come strumento “formativo”, fidelizzante e di orientamento nella scelta.

In un panorama in cui affiorano linguaggi superficiali, immagini fuorvianti, metafore stereotipate, incapacità a comprendere la complessità di una realtà territoriale, Obiettivo Sardegna si propone come free magazine originale, innovativo e qualificato, grazie al suo corretto approccio turistico, alla quantità di informazioni pratiche, all’attenzione verso un turismo responsabile.

Pensando al lettore, ai suoi interessi e bisogni specifici correlati al viaggio che sta vivendo al momento della lettura, abbiamo studiato un modello di personal magazine unisex dal taglio geografico ed emozionale, senza dimenticare le esigenze “trasversali” che possono essere d’interesse comune per i lettori. Una rivista in grado di soddisfare i desideri prioritari del momento – voglia di conoscere, scoprire, divertirsi, fare sport, rilassarsi, coltivare i propri hobby – e al tempo stesso ricca di argomenti pratici che riguardino la quotidianità del lettore durante il suo viaggio o la sua vacanza in Sardegna.

Un cocktail ben dosato in cui testi interessanti e piacevoli ccompagnano foto incisive e mai banali, proponendo, con rigore e precisione, argomenti sempre diversi e accattivanti:

reportage, cultura, attualità, sport, rubriche di approfondimento.

Perché un free magazine?

La tendenza dei free press più affermati è quella di ricalcare il modello dei magazine a pagamento a diffusione nazionale, adeguando i contenuti alla scala locale e creando così maggior interesse e vicinanza ai propri lettori. Il fruitore del free press non fa una scelta

investendo dei soldi per l’acquisto della rivista, se lo trova sotto mano gratuitamente. Spesso questo rende meno credibile il contenuto. Nell’immaginario del lettore ciò che non si paga ha di conseguenza un valore minore. Da qui la necessità di offrire invece un prodotto che sia nella forma che nei contenuti non abbia nulla da invidiare ai periodici distribuiti in edicola.

Se è vero che gli investitori preferiscono la stampa tradizionale, che garantisce maggiore visibilità, un free magazine dedicato ad una realtà locale è molto più appetibile ai piccoli inserzionisti presenti sul territorio, sia per gli inferiori costi delle inserzioni sia per il raggiungimento capillare dei clienti.

Lo strumento free magazine turistico si rivela particolarmente utile per una realtà variegata e internazionalmente conosciuta come la Sardegna. Facciamo un esempio.

Obiettivo Sardegna può fornire contemporaneamente indicazioni pratiche sulla vita locale – le ultime mostre, i concerti, i fermenti culturali ed artistici -, unendo il tutto alle più frivole curiosità e segnalazioni legate al mondo dello shopping e del bel vivere. In pratica, si sceglie un determinato territorio, una provincia, un comune e lo si lega, attraverso gli eventi e le tendenze del momento, alle caratteristiche peculiari di quella realtà: le strutture di ospitalità, dove e cosa poter acquistare, quali proposte alternative legate all’artigianato, all’arte, alla cultura, alla natura, al mare è possibile scoprire in quel luogo. Creato il percorso, l’abilità dell’account sarà quella di trovare inserzionisti disposti ad investire, offrendo la possibilità di apparire sul magazine non solo con una pubblicità tabellare – che nel caso delle attività imprenditoriali locali spesso non riesce a suggestionare emotivamente il potenziale acquirente – ma anche con uno spazio, tagliato “su misura”, in cui mostrare con parole e immagini tutta la loro realtà commerciale.

Questa visibilità può essere garantita ad un agriturismo o ad un ristorante così come ad una boutique o una gioielleria e, con i medesimi strumenti, anche ad un’associazione che ad esempio voglia descrivere e segnalare nuovi e insoliti itinerari culturali o escursionistici. Il campo di applicazione pubblicitario si rivela in tal modo meno invasivo, ad ampio raggio ma nello stesso tempo ben coerente e legato a quelle che sono le finalità della rivista.

Diventa Reporter: se vuoi pubblicare un articolo o delle fotografie scrivi a: redazione@obiettivosardegna.net

Hanno già collaborato con noi: Marina Virdis, Michele Vacca, Piergiorgio Dessì, Pietro Torrellini, Mauro Orrù, Daniela Giovannetti, Mauro Ferreri, Martino Pinna.